Dettaglio news

11 luglio 2018

COMUNICATO. Healthnet - Percorsi di cura e assistenza integrata socio-sanitaria a domicilio attraverso il supporto di soluzioniICT (Information and Communication Technology) Programma di cooperazione territoriale europea INTERREG V-A Italia Austria 2014 – 2020

helthnet 12 luglio2018

È stato presentato oggi il progetto HEALTHNET che si prefigge, attraverso una serie di attività di analisi comparata, formazione e sperimentazione, di sviluppare strategie di intervento innovative in ambito sociosanitario per la definizione di modelli organizzativi condivisi nell’area transfrontaliera relativamente alle cure a domicilio. L’obiettivo generale è la presa in carico integrata di persone assistite in particolare nella fase post-dimissioni ospedaliere, anche attraverso il supporto di soluzioni tecnologiche.

ASUITs, Lead Partner del progetto, insieme alle tre Regioni coinvolte, intende partire da quanto già sviluppato con precedenti progetti sia locali (SmartCare) che di cooperazione europea, con l’obiettivo di stabilire una cooperazione istituzionale relativamente a modelli organizzativi replicabili e sostenibili in ambito sociosanitario. Il progetto ha come riferimenti strategici i Distretti Sanitari, e intende mettere in atto azioni volte alla qualità delle cure e dell’assistenza per le persone in diversi ambienti di cura (domicilio, residenzialità e RSA) attraverso un coordinamento quanto più stretto tra i diversi operatori sanitari.

Gli obiettivi specifici sono: migliorare l’integrazione ospedale/territorio in modo da garantire ai pazienti una continuità delle cure, aumentare e migliorare le possibilità di vita autonoma a casa di persone affette da patologie croniche, in particolare in situazioni di post-ricovero, mediante la messa a disposizione di sistemi e strumenti ICT (eHealth e eCare), evitare ricoveri ospedalieri e accessi al pronto soccorso delle persone accolte nell’ambito della residenzialità ed aumentare le competenze del personale e dei care-givers informali attraverso la formazione ad hoc.

Il progetto risulta quanto mai importante per la realtà locale e regionale caratterizzata da un indice di invecchiamento più alto della media europea, al fine di migliorare la qualità delle cure, ad aumentare il benessere dei cittadini e a contenere la crescente spesa sanitaria.
I Partner del progetto sono:
     -  Azienda Sanitaria Universitaria Integrata di Trieste
     -  FVG Regione Friuli Venezia Giulia - Direzione centrale salute, integrazione socio sanitaria, politiche sociali e famiglia
     -   Azienda ULSS1 Dolomiti (Veneto)
     -  Regione Carinzia – Ufficio 5 sanità (Amt der Kärntner Landesregierung - Abteilung 5)

Partner associati sono: Regione Veneto, Iniziativa Centro Europea (INCE) e il Gect Euregio Senza Confini.

Referente del Progetto è la dott.ssa Ofelia Altomare, Direttore del Distretto Sanitario n. 3 (Distretto Sanitario che quindi è sede del progetto per la parte operativa).
ASUITS intende fare di HEALTHNET un vero progetto aziendale con il coinvolgimento attivo di tutti i propri distretti e del personale a diversi livelli.
Le attività in cui è direttamente coinvolto il personale medico infermieristico di ASUITs sono la comparazione dei sistemi sanitari, la sperimentazione con monitoraggio dei pazienti e raccolta dei dati, la realizzazione di protocolli condivisi e delle linee guida per l'integrazione ospedale-territorio in area transfrontaliera, la formazione congiunta.

Domani si svolgerà un incontro internazionale tra tutti i partner del progetto presso la sede dell’INGCE di via Genova 9, che consentirà un confronto tra i modelli socio-sanitari delle tre regioni europee coinvolte nel progetto: Friuli Venezia Giulia, Veneto e Carinzia. Si focalizzerà l’attenzione sulla realtà delle politiche di Active Ageing in Friuli Venezia Giulia con l’intervento della dott.ssa Gianna Zamaro (Area Promozione della Salute e Prevenzione Direzione Centrale Salute – FVG) sui risultati ottenuti dal progetto SmartCare con il dott. Andrea Di Lenarda (Centro Cardiovascolare e medicina dello sport), sull’esperienza di fast track post chirurgica con l’intervento del dott. Maurizio Cortale (Direttore S.C.Chirurgia Toracica) e sulla esperienze di integrazione dei servizi tra il Centro Cardiovascolare e il sistema di emergenza/urgenza attraverso le parole della dott.ssa Donatella Radini e il dott. Cristiano Rizzo.

CREAUS/JB/ss

conferenza foto
ultima modifica: 11 luglio 2018 Commenti / Suggerimenti