Struttura Semplice

Sanità animale, igiene degli allevamenti e produzioni zootecniche

Cosa facciamo

In generale, gli obiettivi della Struttura sono:

  • la prevenzione, il controllo e l'eradicazione delle zoonosi (malattie trasmissibili dagli animali all'uomo) e delle malattie degli animali da reddito e d'affezione, a tutela della salute umana ed animale
  • il miglioramento della qualità sanitaria dei prodotti dell'allevamento bovino, ovicaprino, suino, equino, avicunicolo, ittico, apistico e della selvaggina attraverso l'igiene zootecnica, il controllo dell'alimentazione del bestiame e dell'impiego dei farmaci, a difesa del consumatore
  • la tutela del benessere animale e la promozione dei principi di rispettosa convivenza con gli animali e delle azioni per la prevenzione del randagismo
  • la realizzazione e la gestione del sistema informativo di sanità animale ed igiene delle produzioni zootecniche
  • il mantenimento e lo sviluppo di un sistema di anagrafe degli animali allevati e di sorveglianza epidemiologica sulle malattie degli animali
  • l'educazione e la sensibilizzazione degli allevatori per favorire la consapevole partecipazione ai programmi per la qualità sanitaria dei prodotti
  • programmi di educazione e d'informazione finalizzati a un corretto rapporto uomo-animale ed un maggior sensibilità verso il rispetto degli animali

Nello specifico le attività della Struttura sono:

  • interventi di profilassi di malattie infettive e diffusive soggette a denuncia obbligatoria e applicazione delle connesse misure di polizia veterinaria
  • attuazione dei piani di profilassi obbligatori nazionali e regionali sugli animali da reddito:  
    • i bovini e gli ovicaprini devono essere sottoposti ogni anno a piani di profilassi obbligatori nei confronti della tubercolosi bovina, della leucosi bovina, della brucellosi bovina ed ovicaprina - le profilassi sono gratuite;
    • nei confronti della rinotracheite infettiva bovina;
    • attuazione del piano di sorveglianza epidemiologica nei confronti della BVD, della Blue Tongue e delle T.S.E. (mucca pazza);
    • anagrafe zootecnica e censimento delle aziende agricole con animali da reddito, con particolare attenzione nei confronti dell'anagrafe bovina: tutte le aziende che detengono animali da reddito devono essere censite - bisogna quindi presentare apposita domanda (su carta semplice) per ottenere la registrazione dell'azienda
  • attribuzione delle marche auricolari
  • autorizzazioni per trasporto animali vivi e di automezzi adibiti al trasporto di sottoprodotti di origine animale (carcasse animali)
  • autorizzazioni igienico-sanitarie per detenzione di animali a scopo di vendita
  • sopralluoghi per inconvenienti igienico-sanitari causati dalla presenza di animali
  • vigilanza sui canili, gattili e negozi, che commercializzano animali d'affezione e mangimi per animali
  • vigilanza sull'alimentazione degli animali - attività di campionamento sui mangimi e sul latte nelle aziende
  • vigilanza sulla fecondazione artificiale
  • vigilanza sul benessere degli animali (ad es. negli allevamenti, durante mostre ed esposizioni, in vendita, utilizzati per sperimentazione) e durante i trasporti, su richiesta o per segnalazione
  • vigilanza in azienda sul latte ed altre produzioni zootecniche
  • vigilanza su acquacultura e pescicultura
  • vigilanza sulle strutture veterinarie
  • vigilanza sulla sperimentazione animale
  • vigilanza sulla raccolta, il trasporto e l'eliminazione dei sottoprodotti di origine animale
  • educazione sanitaria (possibilità per le scuole di effettuare visite guidate al canile sanitario)
  • farmacovigilanza – vigilanza sulla vendita e sull'utilizzo del farmaco veterinario
  • anagrafe canina
  • affidamento (adozione) cani
  • rinuncia di cani per gravi motivi
  • cattura dei cani vaganti e restituzione ai proprietari che ne abbiano segnalato lo smarrimento
  • soccorso di animali (cani e gatti) in grave pericolo di vita
  • sequestro giudiziario degli animali, nei casi di maltrattamento
  • raccolta e ricevimento delle carogne degli animali d'affezione
  • attività di profilassi antirabbica e controllo degli animali morsicatori
  • censimento delle colonie feline
  • eutanasia, per gravi e motivate ragioni, su animali d'affezione, su richiesta del proprietario
  • trasmissione all'Istituto Zooprofilattico Sperimentale delle Venezie degli animali per gli accertamenti di laboratorio previsti (rabbia, richieste di autopsie, ecc.)
  • rilascio passaporti per cani, gatti, furetti
Le prestazioni sono a pagamento, quando ciò è previsto dal tariffario regionale per le prestazioni rese dalle Aziende sanitarie regionali nell'interesse di terzi in materia di igiene e sanità pubblica (vedi Decreto Presidente Giunta Regionale 252 dd. 19 dicembre 2013).

torna su
ultima modifica: 4 aprile 2019 Commenti / Suggerimenti